Differenze tra Forex e opzioni: quali sono?

differenze forex e opzioni

Di frequente quando ci si appassiona di finanza e di investimenti finanziari, si finisce con l’esser preda di evidenti confusioni terminologiche. E non sono pochi i trader, soprattutto alle prime armi, che non capiscono quale sia la differenza sussistente tra il Forex e le opzioni binarie.

A beneficio di costoro, e di tutti quelli che desiderano compiere un buon ripasso sul tema, cerchiamo di compiere un approfondimento introduttivo che permetterà di chiarire la mente da qualsiasi dubbio in merito.

Cosa è il Forex

Cominciamo dal Forex, il mercato finanziario più liquido del mondo. Al suo interno è possibile scambiare una valuta per un’altra valuta, acquistando – ad esempio – dollari statunitensi in cambio di euro, franchi svizzeri in cambio di yen, sterline in cambio di dollari canadesi, dollari australiani in cambio di dollari sudafricani, e così via.

Si tratta pertanto della concretizzazione del mercato valutario, che permette a ciascun utente di poter effettuare operazioni di scambio di due monete, anche senza possedere quella base: l’investitore italiano potrà pertanto acquistare dollari e vendere yen anche se non è in possesso della valuta giapponese da vendere per acquistare i dollari (verrà automaticamente compiuta un’operazione di conversione euro – yen).

Cosa sono le opzioni

Ben diverse sono le opzioni binarie, che contrariamente a quanto avviene con il Forex, sono uno strumento finanziario attraverso il quale è possibile investire sul mercato valutario, ma non rappresentano un mercato a parte. In altri termini, le opzioni sono una delle modalità attraverso le quali l’investitore può scegliere di investire sul Forex (non l’unica) e il Forex è uno dei tanti mercati attraverso cui è possibile investire con le opzioni.

Le opzioni binarie sono strumenti semplici, dall’esito – appunto – binario (profitto o perdita, entrambe predeterminate), che permetteranno all’investitore di poter prevedere quale sarà l’evoluzione di un cambio valutario sottostante (o di altro asset, come un’azione, un indice azionario, e così via), entro una data di scadenza.

Nell’ipotesi in cui  la previsione del trader dovesse rivelarsi esatta, l’investitore otterrà un payout predeterminato in sede di apertura della posizione, mentre nell’ipotesi in cui la previsione dovesse rivelarsi inesatta, subirà la perdita del capitale investito.

Investire con le opzioni binarie sul Forex

Da quanto sopra è possibile trarre una serie di interessanti spunti. Innanzitutto, le opzioni binarie sono uno strumento alternativo di investimento sul Forex, un mercato nel quale è ad esempio possibile entrare “spot” (acquistando direttamente la valuta di interesse) o mediante altri strumenti derivati, come i contratti per differenza. Ulteriormente, il Forex è solamente uno dei mercati attraverso i quali è possibile investire con le opzioni binarie, che potrebbero per esempio essere utilizzate per poter investire su azioni, obbligazioni, indici azionari, materie prime e tanto altro ancora.

Ancora, ricordiamo come l’investimento in opzioni binarie sul Forex si presenti in maniera straordinariamente intuitiva, ma come tale facilità tecnica di investimento non debba far passare in secondo piano il fatto che si tratta di un investimento rischioso, che può determinare in pochi secondi la perdita di tutto il proprio capitale.

Meglio dunque avvicinarsi all’investimento in opzioni binarie (sul Forex o su qualsiasi altro mercato finanziario) con accortezza, consapevoli dei rischi che è possibile correre mediante questo genere di investimento che, sebbene può riservare ai trader importanti benefici, può altresì riservare dei pericoli finanziari davvero molto elevati.

Investite pertanto con oculatezza e solo quello che potete effettivamente perdere senza drammi finanziari, inquadrando le posizioni binarie all’interno di una più vasta strategia di gestione del vostro patrimonio.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*